Translate

martedì 14 febbraio 2017

Qui trovateil libro l'idiota di Dostoevskij

https://www.culturaesvago.com/libri-gratis-on-line/romanzi-stranieri-gratis-in-pdf/

Abbè Pierre :La felicità e l'amore

Dove trovare la felicità
Carità... Amore... difficile trovare parole così “abusate”. Eppure, sono parole semplicissime. L’Amore, infatti, è l’Essere stesso di Dio. Dio è Amore, nonostante tutto quello che sembra negare questo Amore. Noi siamo amati, nonostante tutto. Noi siamo capaci di amare o di non amare. Queste tre realtà sono sempre state la radice e la guida della mia vita di credente.
Quando, nelle nostre comunità, qualche amico mi chiede “Chi è Dio?” sono solito rispondere con un ricordo dei primi anni di Emmaus.
Una sera un comunitario col quale avevo lavorato tutta la giornata per finire di costruire una casa a una famiglia che dormiva in strada, mi disse: “Padre, sono stanco morto, ma felice”. Ricordo che commentai quella confessione di un amico, che nulla sapeva di religione, dicendogli: “Non dimenticare mai questa gioia. Tu stesso la ritieni inspiegabile. Eppure ne avverti tutta l’intensità incomparabile. Questa gioia, è Dio stesso. Attraverso questa giornata che con fatica hai vissuto per gli altri, per rendere un servizio ai più poveri, Dio si manifesta e ti fa gustare la Sua gioia. Anche se, magari non sai nulla di Lui, attraverso un gesto di carità e di amore, tu incontri, tu conosci Dio”.
                                                                                  Abbè Pierre

L'Amore e la gioia è quando......

Un giorno, mentre me ne tornavo in albergo, ho  incontrato una donna con un bambino al petto. Era una donna ancor giovane, e il bambino poteva avere sei settimane. Lei aveva notato che il bambino le aveva sorriso proprio allora per la prima volta dalla nascita. Mentre la osservo, vedo che improvvisamente si fa devotamente il segno della croce.
“Che cosa fai, brava donna?” le chiedo (io allora avevo l’abitudine di far domande a tutti). E lei mi fa: “Vedi, la gioia che prova una madre quando coglie il primo sorriso del suo bambino dev’essere proprio la stessa che prova Iddio ogni volta che, su dal cielo, vede un peccatore che gli rivolge una preghiera con tutto il suo cuore”.
Questo mi disse quella donna del popolo, e quasi con queste precise parole, e questo pensiero così profondo, così giusto ed autenticamente religioso, un pensiero in cui è contenuta tutta l’essenza del cristianesimo, e cioè tutta la concezione di Dio, come di un padre amoroso, di un Dio che si compiace dell’uomo, così come un padre si compiace e prova gioia per suo figlio, questa è appunto l’idea essenziale di Cristo!

                                                                    Fëdor Dostoevskij
                                                                          da L’idiota